cropped-gastrettosenza-sfondo.pngL’associazione culturale GAStretto è un gruppo di acquisto solidale con base a Reggio Calabria nato nel 2010 che fa parte della rete GAS italiana e lavora nel campo del consumo critico e dell’economia solidale, scegliendo prodotti stagionali a km0 naturali e/o biologici. I suoi soci sono “consumAttori” che scelgono la filiera corta e i prodotti locali per fare la differenza nell’economia locale.

GAStretto in breve

GAStretto per i soci:

  • è l’occasione per cambiare in meglio i propri consumi comprando prodotti naturali;
  • è una forma di supporto ai piccoli produttori locali ed evita i passaggi intermedi del prodotto dal produttore al consumatore;
  • permette un controllo diretto della qualità dei prodotti e della filiera etica dei processi di produzione;
  • da possibilità di proporre nuovi produttori di fiducia;
  • permette di incontrare altre persone che condividono la volontà di cambiare stile di vita, a partire dai propri consumi;
  • si basa su un’idea di continuità negli acquisti e sulla partecipazione attiva alle attività proposte.

GAStretto per i produttori:

  • è l’occasione per crearsi un giro di acquirenti affezionato e affidabile, destinato ad ampliarsi nel tempo e motivato a convertirsi al consumo di prodotti stagionali sani;
  • si basa su un impegno di trasparenza nella filiera produttiva: manodopera legalmente retribuita, riduzione al minimo di sostanze chimiche nella coltivazione dei prodotti; legalità e impegno antimafia;
  • viene richiesta affidabilità e chiarezza nella gestione delle ordinazioni sebbene gli imprevisti della natura facciano parte del modello di consumo proposto.

Il progetto GAStretto, come ogni GAS, si basa su fiducia reciproca, trasparenza e legalità tra gasisti e produttori. Le attività sono senza fini di lucro ma ci sono sempre dei costi da sostenere. Tra questi soprattutto i lavori di ristrutturazione della nostra sede sita in Via Cafari 10, contrada Gagliardi (Arangea), un bene confiscato alla ‘ndrangheta consegnatoci in pessime condizioni, che vorremmo rendere agibile per le attività associative. 

Seguiamo e sosteniamo la Rete di Economia Solidale