Storia, origini e attività realizzate dall’associazione culturale GAStretto dal 2010, anno di fondazione, al 2017.

 

GAStretto è un Gruppo di Acquisto Solidale fondato nel 2010 con la forma di un’associazione culturale, da un gruppo di persone che voleva contirbuire a diffondere la cultura del territorio e il rispetto dei tempi della natura attraverso la riscoperta dei prodotti locali.

Per fare questo sono stati messi in rete produttori locali selezionati prima all’interno di una cerchia di conoscenze dirette in comune il GAS Felce e Mirtillo con cui oggi – 2017 – collaboriamo ampiamente.

Prima di arrivare a realizzare il Laboratorio Radici con l’Associazione Culturale Magnolia, sono molte le attività realizzate.

La storia di GAStretto, come quella di molte associazioni culturali, è fatta di passaggi di consegna e cambiamenti. Ma anche di coerenza con l’idea originale e con lo Statuto.

copertina evento mercatino

Le tappe principali e la storia di GAStretto

  • mercatini realizzati al Centro Acquario 2010, prima sede dell’associazione e a Casa Gullì dal 2011 al 2015
  • attività culturali con le scuole anche ad Ecolandia (RC)
  • partecipazione al forte dell’altra economia con Calabria Solidale ad Ecolandia (RC)
  • serate di degustazioni solidali: cena di solidarietà Pasqua 2015 all’Accademia Gourmet
  • consegne di prodotti in comune con Terre del Sole e Comuneria
  • acquisti solidali straordinari quali Parmigiano Reggiano in occasione del terremoto del 2012 o dell’olio di oliva dell’azienda Spinelli, imprenditore vittima di attacchi ‘ndranghetisti.
  • fiere: Terra Futura (Firenze), Fa’ la Cosa Giusta (Palermo), Mercatale (Siena)
  • uscite e visite nelle aziende dei nostri produttori contribuendo a creare vera conoscenza e rapporto diretto consumAttori/produttori
  • ha contribuito a realizzare la Legge Regionale 18 luglio 2011
  • ha organizzato mostre culturali e artistiche, tramite il lavoro instancabile e creativo di Milena Praticò fondatrice e prima presidentessa dell’associazione.

banne snodi dal sud

Dal 2011 dividiamo la sede con l’Associazione Culturale Magnolia con la quale abbiamo ristrutturato il bene confiscato assegnato alle due organizzazioni e creato il Laboratorio Radici.

Dal 4 all’11 agosto 2015 abbiamo organizzato assieme a Magnolia il campo di volontariato “L’ECO del Campo” con Libera, Associazione Nomi e Numeri contro le mafie nell’ambito di E!state Liberi. Grazie al contirbuto dei volontari e delle volontarie provenienti da tutta Italia i lavori di ristrutturazione sono avanzati e nuove energie ci hanno contagiato!

Dal 2016 ogni seconda domenica del mese organizziamo proprio a Laboratorio Radici, la Fiera della Decrescita in collaborazione con Felce e Mirtillo e il CSOA A.Cartella e Magnolia.

 

Tante cose sono cambiate, ma l’anima rimane la stessa: conosenza del territorio, legame con i produttori, amore per il vero lavoro contadino: onesto naturale e, ovviamente, a km0!